Modugno: muore in casa 60enne durante ossigenoterapia, la Procura apre un’inchiesta

A Modugno un 60enne è stato trovato morto in casa mentre effettuava l’ossigenoterapia, probabilmente per un malfunzionamento del macchinario.

Sabato 27 marzo 2021 è stata compiuta l’autopsia sul corpo, disposta dal PM Gaetano De Bari.

Subito dopo la Procura di Bari ha aperto un’inchiesta per il decesso e dunque risultano indagati per omicidio colposo il produttore dell’apparecchio per l’ossigenoterapia, il distributore in Puglia e il trasportatore.

Il 60enne pare sia stato dimesso una settimana prima dalla clinica Mater Dei con la prescrizione di ossigenoterapia domiciliare; dopo qualche giorno il macchinario avrebbe segnalato un’anomalia e la moglie del paziente avrebbe chiamato la persona che glielo aveva consegnato.

Dopo il decesso, la famiglia ha sporto denuncia.